Archivi del mese: gennaio 2015

Per i laureati in Beni Culturali e affini

Anni duemila.

andthenitoldthem

“La legge finanziaria del 2001 ha introdotto anche in Italia la possibilità di dedurre dalle tasse le erogazioni liberali per progetti culturali.

Tuttavia il meccanismo previsto dalla legge non concede indiscriminatamente questa possibilità: le deduzioni sono solo parziali e sono deducibili solo le elargizioni dirette verso beneficiari scelti preventivamente dallo Stato.
Ciò impedisce di fare previsioni sulla validità effettiva del provvedimento.

L’allora ministro Giovanna Melandri aveva previsto di attivare risorse per 400-500 miliardi di lire.

convegno Fare impresa? Non è più un'impresa

Parallelamente decine di corsi di laurea in beni culturali e in economia della cultura, di corsi di specializzazione in museologia e masters, organizzati dalle facoltà di architettura, di economia, di lettere e di scienze, da enti locali e da organizzazioni private, hanno formato centinaia di giovani*.

Intervista-a-Giovanna-Melandri_large

Questi difficilmente hanno trovato una collocazione dignitosa nel mondo del lavoro, poiché l’attività di formazione non è mai stata preceduta da un’analisi delle reali necessità del mercato, ma si è sempre mossa sull’onda di un’aspettativa di nuova occupazione nel campo dei beni culturali che a lungo termini si è rivelata una chimera.

melandrigiovanna450milestone-00cxyd1

I giovani che si sono inseriti nell’ambito dei musei lo hanno fatto attraverso lavori precari gestiti da associazioni o da cooperative, o lavorando per cordate vincitrici gli appalti per i cosiddetti servizi aggiuntivi (in cui si mescolano la didattica, la sorveglianza, la gestione dei bookshops e dei bar), ove sono impiegati come guide didattiche sottopagate, come custodi o come commessi di libreria.

th250x250_melandri

Così, convenzioni e patti sono stati firmati fra le associazioni degli industriali e i ministeri competenti, senza tuttavia che tali documenti divenissero in qualche modo operativi.

Senza uno scopo per investire nelle istituzioni pubbliche, se non le ragioni legate direttamente a un ritorno di immagine, il mondo imprenditoriale ha preferito in molti casi realizzare direttamente i propri musei.

- il ministro Malandri vara la legge istitutiva del MAXXI, del Museo della Fotografia e del Museo dell’Audiovisivo (1999);                                                             - budget progetto edilizio 150 milioni di euro (architetto Zaha Hadid);                       - cantiere aperto dal 2003 al 2009                                                                                     - nel 2012 Giovanna Melandri diviene Presidente della Fondazione MAXXI.

– il ministro Malandri vara la legge istitutiva del MAXXI, del Museo della                   Fotografia e del Museo dell’Audiovisivo (1999);                                                           – budget progetto edilizio 150 milioni di euro (architetto Zaha Hadid);                     – cantiere aperto dal 2003 al 2009;                                                                                   – nel 2012 Giovanna Melandri diviene Presidente della Fondazione MAXXI.

Sono nati così i musei d’azienda (o d’impresa), molti dei quali sono sorti con motivazioni legate a una profonda cultura d’impresa, ma molti altri sono stati realizzati con finalità squisitamente promozionali.

melandrigiovanna

*Le università italiane, spinte dalla necessità di bilancio indotte dalla cosìdetta “autonomia”, si prodigano nell’inventare corsi di laurea sempre più specializzati e, per tale ragione, sempre più contrari alla logica del mercato del lavoro.
Mi domando infatti, per fare un solo esempio, quante possibilità di lavoro possa offrire annualmente il mercato ai laureati del Corso di Laurea in Progettazione e Gestione di Eventi e di Imprese Arte e Spettacolo dell’Università di Firenze.”

economia culturale melandri

Tratto da:
A. Lugli, G. Pinna, V. Vercelloni, Tre idee di museo, Jaca book, Milano 2005

Libera interpretazione di fatti ed avvenimenti, cause e conseguenze.

Annunci