Dal pigiama all’accappatoio

accappatoio

Dal pigiama all’accappatoio.

Un passo da giganti, uno slancio evolutivo.

Girare per casa in pigiama è comodo certo, esci dal letto e sei in pantaloni e maglietta di panno ancora caldi e morbidi, nessuno shock termico, nessun tessuto stropicciato e grezzo, stretto e pure da abbottonare.

Il pigiama ti fa sentire a casa tanto da riuscire ad assorbirti completamente, non vedi l’ora di rimettertelo, abbandoni il tuo corpo alla comodità.
Il pigiama ti addormenta.

L’accappatoio invece, è una rivelazione.

Girare per casa in accappatoio, allacciato con un nodo in vita, ai piedi le infradito dopo aver fatto la doccia, i capelli ancora bagnati ed un turbante in testa a raccoglierli.

Il tuo corpo è avvolto completamente da un tessuto morbido e, come lui, ti stai ancora riprendendo dalle fatiche della giornata, allora sì che ti senti una diva.

Fluttui per le stanze, l’aria ti accarezza in mezzo alle gambe, intanto prepari qualcosa da mangiare.

Se fossi in pigiama non vedresti l’ora di ficcarti sotto le lenzuola e magari saltare pure la cena per farlo il più velocemente possibile.

Ma l’accappatoio, oh sì l’accappatoio, lui ti lascia aperte infinite possibilità su come potrà continuare la tua serata.

E magari bere con un drink ghiacciato in accappatoio, sdraiata sul letto, non è poi così male.

Annunci

Note a riguardo

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...